Relazione su invito

Spettroscopia Adronica in collisioni $e^{+}e^{-}$.

Cibinetto G.
  Venerdì 30/09   09:00 - 12:00   Edificio CLA - Aula T3   I - Fisica nucleare e subnucleare
Dagli inizi della fisica degli acceleratori la spettroscopia adronica ha giocato un ruolo fondamentale nella comprensione delle interazioni fondamentali nel Modello Standard. I modelli della QCD riescono a predire con buona precisione gli stati di base, mentre gli stati eccitate non sono sempre ben riprodotti. Inoltre, recentemente sono state scoperte diverse nuove risonanze che non sono classificabili secondo gli schemi convenzionali. I collider $e^{+}e^{-}$ rappresentano un banco di prova unico per attuare misure di precisione in grado di migliorare le simulazioni della QCD. In più, grazie all'alta luminosità, queste macchine hanno dimostrato negli ultimi anni un enorme potenziale di scoperta. In questo contributo verranno discussi i più recenti sviluppi di spettroscopia adronica ai collider elettrone-positrone con particolare attenzione alla spettroscopia di adroni pesanti e nuovi stati quarkonium-like.