Comunicazione

L'esperimento InKiIsSy ai LNS: effetti di isospin e di size nelle reazioni ${}^{124}}Xe+{}^{64}Zn({}^{64}Ni)$ a 35 AMeV.

Norella S., Acosta L., Auditore L., Baran V., Cap T., Cardella G., Colonna M., De Filippo E., Dell'Aquila D., De Luca S., Francalanza L., Gnoffo B., Lanzalone G., Lombardo I., Maiolino C., Martorana N.S., Minniti T., Pagano A., Pagano E.V., Papa M., Piasecki E., Pirrone S., Politi G., Porto F., Quattrocchi L., Rizzo F., Rosato E.$^dagger$, Russotto P., Siwek-Wilczynska K., Trifirò A., Trimarchi M., Verde G., Vigilante M., Wilczynski J.$^dagger$
  Mercoledì 28/09   10:00 - 13:00   Edificio Psicologia 2 - Aula 3F   I - Fisica nucleare e subnucleare
Gli esperimenti precedenti (REVERSE e TIMESCALE) hanno mostrato differenze nella componente dinamica del decadimento binario del PLF fra il sistema neutron-rich (${}^{124}}Sn+{}^{64}Ni$) e quello neutron-poor (${}^{112}}Sn+{}^{58}Ni$). Queste differenze possono essere connesse al diverso rapporto $N/Z$ dei due sistemi ma anche alla diversa massa del canale d'ingresso. Al fine di distinguere questi due effetti è stato condotto ai LNS l'esperimento InKiIsSy, durante il quale sono state studiate le reazioni ${}^{124}}Xe+{}^{64}Zn({}^{64}Ni)$ usando il multiriveltore CHIMERA accoppiato, per la prima volta, con 4 telescopi dell'array FARCOS. L'analisi effettuata conferma che, per le reazioni in oggetto, gli effetti osservati dipendono prevalentemente dall'isospin.