Comunicazione

La tomografia della rifrattività atmosferica umida sull'Etna.

Aranzulla M., Spinetti C., Cannavo F., Guglielmino F., Romaniello V., Briole P., Puglisi G.
  Mercoledì 28/09   16:30 - 19:00   Edificio Psicologia 2 - Aula 2A   IV - Geofisica, Fisica dell'ambiente
L'INGV utilizzata tecniche GPS e SAR per monitorare le deformazioni del vulcano Etna. Nell'ambito dei progetti FP7 MedSuv e H2020 Everest, è stata sviluppata la tomografica della refrattività dell'atmosfera umida per migliorare la precisione delle misure. Infatti i segnali telerilevati nelle diverse bande di frequenza interferiscono con il contento di vapore acqueo nella colonna atmosferica. Partendo dall'integrazione delle misure di acqua precipitabile ottenuta dalla rete GPS e dalle osservazioni satellitari del sensore MODIS si è sviluppato un modello di tomografia in grado di simulare il ritardo troposferico sul segnale SAR del satellite S1. Saranno illustrati i risultati del 2015.